Tanta voglia di essere sorpresa
20141130 184614

Tanta voglia di essere sorpresa

Ma voi quando avete smesso di credere a Babbo Natale?

Io a 8 anni. Un ricordo indelebile.

Sono in salotto ad aiutare mia madre nei preparativi e dico qualcosa a proposito dei regali. Allora lei si gira, mi guarda e quasi ridendo mi chiede: ”Ma come, credi ancora a Gesù Bambino?”
Qualcosa dentro di me si spezza. Resto annichilita e non so che dire.
Lei ride, forse dovrei ridere anch’io. Invece mi sento improvvisamente triste, non mi viene proprio da ridere. Anzi, mi sento anche un po’ sciocca a crederci ancora, soprattutto perché capisco che da me la mamma si aspetta un altro atteggiamento.

– Scusa, credevo che lo sapessi. – continua lei vedendo la delusione nei miei occhi. – Ormai sei grande.

Ecco, vorrei sapere quando si è abbastanza grandi per non credere più a Gesù Bambino o Babbo Natale.

Marito dice che non è giusto illudere nostro figlio di otto anni. Evidentemente anche per lui ormai è grande. Ma negli occhi del bambino io non vedo alcuna malizia né sospetto. Nessuna domanda per smascherare l’inganno, nessuno sguardo indagatore verso l’armadio grande, dove nascondo i regali. Forse non vuole sapere.
Una mamma di scuola ha sempre detto a sua figlia che Babbo Natale non esiste, perché quando da piccola ha saputo la verità si è sentita tradita dai suoi genitori. Immaginate la fatica di sua figlia oggi, che tutti i giorni deve stare zitta e non svelare ai compagni – con sadica soddisfazione – che è tutto un imbroglio.

20141130_184029La verità è che ogni regalo confezionato con la carta luccicante mi fa godere nel profondo. Immagino la sorpresa dei bambini nel trovarlo sotto l’albero, la curiosità nello scartarlo, la contentezza nel vedere che Babbo Natale anche quest’anno si è ricordato di loro e ha mangiato il latte e i biscotti lasciati fuori dalla finestra.
Così come il calendario dell’avvento. Ogni anno lo compro o lo preparo con le mie mani perché senza non mi sembra Natale.

D’accordo, lo confesso.
Non ho più otto anni, ma desidererei ardentemente una sorpresa ogni tanto.
Svegliarmi la mattina e trovare un regalo che qualcuno ha pensato per me e solo per me. Aprire tutti i giorni una finestrella e scoprire una frase, un cioccolatino, un pensiero, anche minimo. Purchè non l’abbia fatto io.

Vorrei che Marito e figli mi spedissero a letto presto la sera della vigilia, “perché altrimenti Babbo Natale non arriva”. Vorrei che il giorno dopo fossero loro a distogliermi dal sonno profondo e mi costringessero a scendere dal letto e correre a vedere cosa c’è sotto l’albero. Vorrei che ogni tanto qualcuno passasse un po’ di tempo a chiedersi cosa mi piacerebbe ricevere e non vedesse l’ora di prepararmi un pacchetto sontuoso per vedere che faccia farò. Vorrei che qualcuno mi facesse un regalo folle e imprevedibile ma pensato per me.

Quando ero ragazza e avevamo finito di aprire i regali, mio padre ad un certo punto mi mandava a perquisire l’albero e dietro, nascosta sotto la fronda più remota, trovavo sempre una bustina con dentro la Sorpresa. Spesso erano i biglietti per un musical o un’opera da andare  a vedere tutti insieme.

Perchè quando diventiamo adulti smettiamo di sorprenderci e ci facciamo solo regali concordati settimane prima?
Insomma, il punto non è credere a Babbo Natale o no, ma che sono stufa di farlo solo io! 😀

 


BREAKING NEWS!

Babbo Natale esiste e io ne ho la prova.

Il giorno dopo aver pubblicato questo post mi è stato recapitato a sorpresa un grosso pacco. Questo:

pacco

Accompagnato da una letterina, in cui si chiede a Babbo Natale una cosa per me.

babbo

 

E la cosa è questa!

big_shot

 

La mitica Big Shot!!!

 

Voi mi chiederete: chi è il donatore?

Marito, opportunamente istruito? No. Parenti? No.

E’ stato proprio Babbo Natale, che legge il mio blog e ha chiesto ad un’amica, che invece non ne conosce nemmeno l’esistenza (!), di sorprendermi con questo pensierino.

Che dire?

Che belle le amicizie dei quarant’anni, le persone che ti scegli perchè ormai sai accordare la vibrazione delle tue corde su quelle di chi ti somiglia. Quelle che ti leggono dentro come manco in un post.

  1. bs
    bs12-09-2014

    :-) Veronica, te lo farei io un regalo a sorpresa!
    Il fatto è che Mariti, non leggono mai i nostri blog, il che a tratti è un sollievo, che non sanno di quando li abbiamo presi ad esempio di quanto i mariti siano sciagurati… ma poi si perdono anche le chicche ;-).

    • M di MS
      M di MS12-10-2014

      Furbetta. Hai capito tutto tu.

  2. Alessia
    Alessia12-09-2014

    Io non lo ricordo quando ho scoperto che Gesù bambino non portava i regali, forse perchè in realtà ancora ci credo alla magia, quella del Natale e quella delle cose belle che possono succedere in qualsiasi momento se ci credi, quella di Harry Potter dove sono solo i babbani che non la vedono, che non vedono niente perchè non credono a niente.
    Io babbana non lo voglio essere 😀 e così continuo a crederci malgrado tutto e con i miei bambini che sono un po’ più grandi del tuo porto avanti la stessa filosofia, per ora tutto è normale, hanno intuito che babbo Natale non esiste, ne sono sicura, ma la mia spiegazione sulla magia li ha soddisfatti, i regali arrivano la mattina del 25 e la festa è sempre grande, quanto lo era per me alla loro età.

    • M di MS
      M di MS12-10-2014

      Anch’io non voglio essere babbana! Questa la riciclo.

  3. Mammadesign
    Mammadesign12-11-2014

    Babbo Natale erano i nonni, credo di averlo saputo da sempre.
    Peró credo ancora alla Befana, che scendeva dala camino e beveva il latte che le lasciavo, e…no, non saró io a dirlo a mia figlia, che nessuno dei due esiste.
    P.S. Meno male che esistono le amiche di blog!

  4. bs
    bs12-12-2014

    Evviva, allora nel 2015 un te a casa managerdm e tornare bambine con la big shot!!! 😉

    • M di MS
      M di MS12-13-2014

      Ma certo! Dobbiamo assolutamente farlo! !!

      • M.
        M.12-15-2014

        Capisco il vostro punto di vista e un po’ mi rammarico della questione regali e Babbo Natale ma qui siamo tutti mega razionali ed entrambi da bimbi abbiamo sofferto parecchio alla scoperta delle menzogne imbastite dai nostri genitori. Ci siamo ripromessi di costruire un rapporto di fiducia e sincerità con nostro figlio. D’altronde lui già a partire dai 4 anni faceva troppe domande su Babbo Natale e troppe erano le sue conclusioni logiche per mentirgli spudoratamente! Tipo: … “ma le tapparelle sono abbassate come fa ad entrare… e l’antifurto non suona?!…”
        In breve, a 5 anni sapeva che i regali li portano i nonni e i genitori.
        A noi rimane l’arduo compito di mantenere l’atmosfera magica (ad es. con le sorprese legate al calendario dell’Avvento) e soprattutto di ridurre l’ondata di pacchetti e di regali prenotati mesi prima.

        • M.
          M.12-16-2014

          Ciao, se posso e soprattutto se gradito lascio un link dove sono proposte varie opinioni su come affrontare il tema di babbo natale con i propri figli. All’epoca lo trovai davvero interessante.
          http://www.nontogliermiilsorriso.org/drupal/articoli-vari/arriva-babbo-natale#.VI_yqWguLMJ

          • M di MS
            M di MS12-16-2014

            Ciao Miriam.

            Grazie per il link!

            Ti voglio dire anche un’altra cosa. Ci stavo pensando ieri: sei una delle lettrici del blog che negli anni mi ha sempre seguito e quindi…GRAZIE! Un abbraccio, Veronica.

  5. M.
    M.12-16-2014

    Veronica grazie a te! In fondo è tutta colpa tua se ti fai seguire così bene! ; )
    Auguri!

  6. Marta _ Stikets
    Marta _ Stikets12-16-2014

    Cara Veronica,
    anch’io penso che la magia è importante, che le piccole cose sono quelle che fanno la differenza. Io scrivevo a Gesù Bambino, anche se trovavo un po’ strano che ogni anno nascesse e la stessa notte della sua nascita la passasse a portare regali!! 😉 Nonostante questi dubbi, c’era magia ed ancora oggi lotto per poter trovare una sorpresa e che nessuno mi dica che cosa mi ha comprato!

    • M di MS
      M di MS12-16-2014

      Io sono andata alla Rinascente, ho identificato gli orecchini, scritto il modello su un foglietto e consegnato a Marito. Se non è possibile avere una sorpresa che almeno il regalo sia quello giusto! 😀

  7. Mamma Avvocato
    Mamma Avvocato12-17-2014

    NOn sei sola a crederci e volerci credere: ci sono anche io!
    negli anni, mio marito mi ha fatto anche regali abnormi ed inaspettati, senza capire, però, che non era la grandezza del regalo a contare, ma la sorpresa!
    Quanto al mio biondino, difenderò la magia per lui a spada tratta il più possibile.
    Anche perchè, per me, se credere ad un essere onnipotente e soprannaturale è normale, solo perchè si chiama D. o sinonimi, è cosa normale, non vedo perchè non possa esserelo credere a Babbo Natale!
    Non sono provocatoria nè voglio offendere, sia chiaro, è solo che l’ho sempre pensato.

    p.s. Cos’è quella cosa? Non ne ho idea!

    • M di MS
      M di MS12-17-2014

      Quella cosa? La Big Shot serve a fustellare ovvero fare lavoretti divertentissimi. Informati se ti interessa.

      Posso darti un piccolo suggerimento?
      Non commento mai da te perchè per i commenti occorre usare la mail di Google. Se vuoi rendere più facili i commenti scegli un altro sistema per identificarsi. Ciao!

  8. mcomemamma
    mcomemamma12-18-2014

    Io ho creduto per tantissimo tempo a Babbo Natale, mi pare fino alla prima o seconda media!!!!!!! Che bambina tonna! :)
    E che delusione quando mia mamma me l’ha detto! Però ho subito considerato la cosa dal lato positivo: andavo con mia nonna a scegliere i regali da un negozio fantastico che c’era in piazza ed era il paradiso di noi bimbi, anche grandicelli!

    • M di MS
      M di MS12-18-2014

      Innegabili vantaggi :-)

  9. Rossella Boriosi
    Rossella Boriosi12-26-2014

    Accidenti Veronica, mi hai fatto piangere per tante di quelle cose che non saprei come iniziare a elencarle

    Invidio il tuo big shot. Non saprei che farmene, ma te lo invidio

    • M di MS
      M di MS12-26-2014

      Tu invece mi fai sempre sorridere :-)

      Io ero rimasta al fatto che la mia amica non conosce nè legge il mio blog e che spontaneamente mi ha fatto una sorpresa. Ma sai una cosa?
      Non lo voglio sapere se ha letto il post e ha voluto farmi questo regalo (che mi ha commossa). E’ troppo bello immaginare che ci sia arrivata da sola!

  10. angelaercolano
    angelaercolano12-26-2014

    A me l’ha detto un’amica a 6 anni e pure io mi sono sentita tradita da mia mamma e mi ero ripromessa di non farlo con mio figlio, poi ho parlato con delle amiche pedagogiste che mi hanno detto: “perché far perdere ai tuoi figli una fantasia così bella?” Così gli ho fatto credere a Babbo Natale. First ha quasi 9 anni e ci crede fermamente ed io mi godo forse l’ultimo Natale in cui crederci un po’ anch’io 😀

    • M di MS
      M di MS12-26-2014

      Esatto! Adesso siamo noi a voler protrarre la magia…ne esiste così poca nel mondo. Forse solo quando ci innamoriamo o negli occhi di un bambino.

Cosa ne pensi?