Archives

All Posts Tagged Tag: ‘nonna’

20140615 165135

Ti racconto una storia

- Nonnona, ti racconto una storia.

- Alza la voce che non sento bene.

- C’era una volta una bambina che si chiamava Cappuccetto Rosso e doveva attraversare il bosco per portare la merenda alla sua nonna che era malata. Un po’ come te che sei qui a letto in ospedale.

La Bisnonna sorride, anche se è un po’ sorda e fa fatica a capire tutte le parole.

La bisnipotina va avanti a raccontare. Poi:

-        Nonnona, fai tu la parte della nonna di Cappuccetto!

La faccia rugosa di ultranovantenne si illumina in un sorriso.

- Chi bussa alla mia porta?

- Sono Cappuccetto – dice Buddy facendo il vocione del lupo.

- Avanti, Cappuccetto!

Buddy si avvicina alla bisnonna e la abbraccia: ”Non è vero! Sono il lupo e ti mangio!”

La nonnona ride. Tutti ridiamo.

Poi Buddy recita la scena dell’arrivo di Cappuccetto e si lascia mangiare dalla nonna-lupo. Le mani di alabastro trasparente della bisnonna afferrano la nipotina, ma è come una carezza.

Alla fine arrivo io, che sono il Cacciatore. Apro la pancia della nonna-lupo, traggo in salvo le innocenti e tutti vissero felici e contenti, tranne uno.

Per un attimo ci siamo dimenticate di essere in una casa di riposo per persone non autosufficienti. Non abbiamo più visto le pareti asettiche dell’ospedale e la vicina di letto con il Parkinson. Non abbiamo più sentito l’odore della malattia e della vecchiaia.

Eravamo là nel bosco, tra i fiori profumati, e potevamo udire il fruscio delle foglie sugli alberi.

Innamorati a Milano

A Milano fa freddo. Ma non si può vivere chiusi in casa. Perciò sabato pomeriggio siamo usciti sul tardi per fare due passi e respirare un po’ all’aria aperta. Nel buio della sera attraversiamo una bella ex piazza, una delle tante che esistono oggi in città, strappate per anni alla gente del quartiere fino a che il mega parcheggio sotterraneo non sia pronto e gli sparuti alberelli di nuova piantumazione servano ad ingentilire il cemento. E spingendo il passeggino mi imbatto in questo foglio A4, semplice, pulito, scritto a mano e attaccato con lo scotch al reticolato del cantiere.

Leggi tutto

Comicità involontaria

Squarci del mio sabato mattina.

Leggi tutto

Priorità

Nonna Beat

"Pronto? Ah, ciao, sei tu Cicci?" risponde garrula Nonna Beat al telefonino.

Leggi tutto
Web by Jop