Principe principe delle mie brame

This is the default teaser text option. You can remove or edit this text under your "General Settings" tab. This can also be overwritten on a page by page basis.

Principe principe delle mie brame

No, cioè, spiegatemi cosa ci sta succedendo in questo periodo.

Sarà il caldo, sarà l’estate, sarà l’ormone ma in rete è tutto un pullulare di dibattiti sul sesso.

Su Genitori Crescono è il tema del mese. Un’analisi della fatica di farlo dopo la nascita dei figli, l’outing della coppia gay (mica è solo una questione di ormoni, lasciate ogni speranza) ed infine  le statistiche dei mitici ricercatori inglesi (ma esistono veramente o sono una figura retorica?).

Tutto bello, tutto interessante. Solo che poi mi parte un fil rouge con questa notizia, letta dapprima distrattamente, ma poi sempre più insinuante.

C’è un libro, “Cinquanta sfumature di grigio”, che sta facendo furore in tutto il mondo.

L’ha scritto una signora inglese, E.L. James, madre di due figli, dall’aspetto non particolarmente affascinante o esotico. Parla di una torbida storia di sesso tra una lei ingenua e sottomessa e un lui tenebroso e dominante.

Vi ho detto tutto, non sbadigliate, dai, che siamo solo all’inizio.

Dicevamo: la signora inglese che, bella paciosa, mentre inzuppa il biscottino al burro nell’ earl grey delle cinque, si isola nel tormento ed estasi delle proprie fantasie.

Da quel che si capisce il libro è una specie di brochure delle perversioni intra-coppia a base di ostriche e champagne e cravatte usate a mo’ di manette. Un po’ come faceva Mickey Rourke in “Nove settimane e mezzo”, una roba che a vederla oggi ti fa venire voglia di stenderti lo smalto sulle unghie dei piedi durante la scena clou.

Quello che invece mi ha colpita è la notizia che a decretare il successo di “Cinquanta sfumature di grigio” sia stato il pubblico delle donne sposate ultratrentenni e per questo sia stato coniato il termine di mommy-porn.

Insomma, mi ci è voluto un attimo per fare due più due: abituate al sesso matrimoniale – e soprattutto stanche alla fine della giornata – noi ragazze di oggi ci rifugeremmo in questo immaginario erotico da soap opera per rianimare le nostre fantasie esauste. Mah! Gli Harmony sono sempre esistiti, forse quello che c’è oggi è il battage pubblicitario e l’inevitabile sequel (sarà una triade di sfumature di grigio,  a quanto pare).

Ma soprattutto, care amiche blogger, che state ad interrogarvi sugli sviluppi nei rapporti tra marketing e power moms, guardate un po’ qui, sul sito della James: osservate i visi sorridenti e soddisfatti delle partecipanti a questi incontri con l’autrice. Non vi ricordano un po’ noi, tutte contente, al Mamma Che Blog Social Family Day?!

Alla fine un dubbio mi assale:

Non è che a furia di impartire ordini alla prole (“Lavati i denti!”, “”E’ ora di andare a letto”, “Hai finito i compiti?”) e talvolta al marito (“Possibile che non ti ricordi mai dove lasci la roba?” “E’ anche tuo figlio, stanotte ti alzi tu!”) ci è venuta voglia di obbedire all’uomo forte?

In attesa dei vostri commenti vi lascio un’immagine sui sogni erotici di una coppia molto nota

The Dream by Dina Goldstein – http://inthedollhouse.net

Che è anche la scusa per farvi conoscere Dina Goldstein, una che in materia di principi e principesse ha contribuito a smitizzare molto!

  1. Alessandra
    Alessandra06-22-2012

    Grazie del link :)
    E grazie per l’autorevole parere di mamma – target dichiarato della James – che conferma ciò che già pensavo :)

    • M di MS
      M di MS06-22-2012

      Oddio, allora dici che le mamme blogger italiane sono tutte mommy porn?!

      • Alessandra
        Alessandra06-22-2012

        No, l’esatto contrario: ci sono molte giovani mamme che non si riconoscono per niente – per fortuna! – nel target delineato dalla James. O forse le mamme italiane sono più sveglie di quelle anglosassoni :)

  2. lavispateresa
    lavispateresa06-22-2012

    un paio di risate di prima mattina sono meglio dei sogni proibiti di Barbie 😉 grazie!

    • M di MS
      M di MS06-22-2012

      Vispateresa, quel tuo nick dice tutto!!!

  3. Mammamsterdam
    Mammamsterdam06-22-2012

    Mah, ultimamente invece leggevo che l’ esplosione di domine con la frusta in mano forse dipende dalla rabbia accumulata dalle donne nel vedersi soprassare ovunque, salario, carriera, politica eccetera, e che si rifanno nel letto coniugale. A chi dare retta?

    • M di MS
      M di MS06-22-2012

      Guarda, se cominciamo cosí possiamo tirare fuori anche il complesso di Edipo e quello di Elettra! Sarebbe divertente conoscere qualche statistica epidemiologica in merito. Tipo % di figli di madri castranti dominati dalle partner…

  4. mammadifretta
    mammadifretta06-22-2012

    secondo me invece è cambiato il modo di dire “indisoinibile” se prima avevamo mal di testa, ora “sono a pezzi, non ce la faccio più, ma quando comincia il campo estivo?”, che vuol dire pora mi sdraio, e chi si è visto si è visto..altro che manette :)

    • M di MS
      M di MS06-22-2012

      Le manette usiamole per immobilizzare il partner e dormire!

  5. Patrizia Menchiari
    Patrizia Menchiari06-23-2012

    Mommy porn all’appello. Mi sono divorata la storiella di Mr Grey e Miss Ana in 30 ore nelle pause di un viaggio di lavoro a Roma. Non è letteratura, non è chick lit, ma una cosa è certa: mi sono divertita un sacco. Alla fine la perversione è al di sotto delle attese, a me ha intrigato il profilo psicologico del protagonista, poi tutti gli ingredienti di Harmony (bellissimi, ricchezza e glamour, innamoramenti pazzeschi) e qualcosa di Bridget Jones (lei impacciata, un pò imbranata con bassa autostima…)…
    Lo ammetto, essere comandata e controllata è una mia fantasia non solo erotica. Da troppi anni passo la vita a controllare troppe variabili: vita domestica, lavoro, impegno sociale, il mio equilibrio psicofisico.
    Non sarebbe male essere controllata. Soprattutto da un figo mozzafiato e miliardario che ti chiama “piccola” e ti regala un armadio pieno zeppo di abiti e un giro in aliante per vedere l’alba. Sciocchezze? Sogni? Certo! E allora? Lasciateci sognare…

    Aggiungerei un’altra cosa. In passato tenevo ben nascoste al mondo le mie letture a sfondo erotico. Il bello di avere 40 anni (quasi, dai) è che te ne freghi, non hai alcuna vergogna a trovare l’eros interessante, né di annunciare al mondo di esserti appena letta un libro in cui metà delle scene sono scopate mozzafiato a sfondo sado-maso :-)

    (PS Vero, sei riuscita a catturarmi…io sono una delle tue follower “wannabe”, nel senso che vorrei tanto seguire assiduamente te e altre, ma il blogger world è così ricco che bisognerebbe avere due vite per starci dietro!! Così sono infedele e incostante. volo da un blog all’altro secondo il vento!)

    • M di MS
      M di MS06-23-2012

      Allora mi confermi che la mia intuizione e’ giusta! Ma almeno queste scopate mozzafiato sono scritte bene o sono ridicole? Nel primo caso almeno capirei tutti questi entusiasmi!
      Adesso poi capisco il tuo amore per il tango :-)

      Anche io ti leggo muta, faccio fatica a seguire tutti questi blog. Se tornerai saro’ contenta.

  6. Patrizia Menchiari
    Patrizia Menchiari06-25-2012

    le scopate erano ben descritte, io mi sono divertita, e quindi comprerò il secondo libro della trilogia!

Cosa ne pensi?