Giovane dentro

This is the default teaser text option. You can remove or edit this text under your "General Settings" tab. This can also be overwritten on a page by page basis.

Giovane dentro

Guardate queste due foto e trovate le differenze.

Lei è Barbara De Rossi, brava e sempre bella attrice, che però ci aveva abituato a forme molto più che generose. Poi si è messa a ballare in un programma televisivo, ha perso 20 chili, è ritornata più strafiga che mai e ha un nuovo baby fidanzato.
Ma non è questo che mi interessa. Il punto è che è dimagrita ballando, cioè divertendosi.
Che fatica trovare uno sport in cui la fatica diventi divertimento! Questo non solo per perdere peso, ma anche semplicemente per restare in forma. Dieci anni fa ho mollato la noiosa palestra e ho cominciato con il nuoto. Ma adesso la mia piscina preferita è in ristrutturazione, che si fa? Dopo una settimana di lavoro al pc senza allenamento la schiena ha iniziato a farmi male. Dovevo proprio trovare una soluzione.

Dai oggi dai domani ho avuto il coraggio di mettere la testa dentro una palestra nuova aperta sotto casa, quella dove si pratica quella cosa dal nome strano, tra l’erotico e il voodoo: lo zumba!

Oggi lezione di prova.
La musica è latino-americana e non appena parte chiudo gli occhi e mi sembra di ritornare al centro della pista, nella disco che frequentavo quando andavo a lezione di ballo. I piedi partono da soli, vorrei tanto imparare qualche coreografia e avere un cavaliere a disposizione. Voi mi chiederete: allora perché non ritorni a scuola? Sì, da sola, così poi con chi vado a ballare la sera? Se il Marito mi vede tra le braccia di un altro mi chiude in casa.

Subito mi conforta vedere vicino a me donne normali, più o meno della mia età, con tute da ginnastica da centro riabilitativo (proprio come la mia). Ci sono certe panze che mi sento Elle McPhaerson e le magre sono legnose come solo loro. L’istruttrice, che io per tutta la lezione chiamo “Maestra” (si vede che mio figlio ha appena iniziato le elementari), sorride tutto il tempo, felice di stare al mondo e fare lo zumba.

Cavoli, ma anche io sono felice di fare sto zumba, guardami Maestra, ti copio in tutto, guardami come saltello bene, eh? Guardami che non perdo il ritmo, sì, sto sudando come un suino, ma tengo botta, guardami come zumbo bene!

Al termine di ogni musichetta la Maestra batte le mani e ci dice brave. Io un po’ mi vergogno, ma le mie compagne sono tutte contente e si battono le mani da sole anche loro. Ad un certo punto cominciano i saltelli laterali camuffati da bachata e capisco perché in sala e in tutta la palestra non ci sono specchi.
Mi appunto mentalmente di acquistare un reggiseno sportivo e mi ricordo perché il mio fisico non è e non sarà mai adatto alla corsa.
Mentre zumbo surrealmente mi sovvengono i commenti sarcastici di Cognato, che è istruttore di arti marziali, quando sfotteva le adepte dell’aerokick. Avrei voluto averlo lì per dirgli “Sì, sfotti pure ma il mio sudore è vero, mica balle! Vieni tu qui a fare i saltelli e poi vediamo”.

Quando inizia lo stretching penso: “E’ fatta, ora discesa”, invece è lo streching più faticoso che abbia mai fatto in vita mia.
Comunque un applauso più lungo degli altri mi dice che la sessione di mezzora è finita. Sono sopravvissuta, anzi mi sento gagliarda, anzi mi sono proprio divertita.

Chi ha inventato lo zumba è qualcuno che ha fatto scientificamente il puzzle delle cose che piacciono alle donne: mosse di ballo (latino, danza del ventre), musica divertente, esercizi mirati, un’istruttrice dall’aria amica, durata minima (30 minuti).
Galvanizzata, mi butto perciò in un circuito di prova che comincia proprio adesso. Si tratta di un’altra mezzora di esercizi tra corpo libero e attrezzi guidati da una Voce registrata. Ogni 30 secondi circa la Voce ordina “Change station down”. Inizio con i saltelli gomito-ginocchio. Cavolo, guarda come sono lente ste due panzone vicino a me, una è pure più giovane. Voce. Attrezzo. Voce.
Stavolta i saltelli li faccio alternati. Ammazza, come sono in forma, come sono giovane, spacco! Voce. Attrezzo.

Mi metto su questa pedana e sto per alzare le braccia quando ad un certo punto… il mio corpo si ribella.
Non ce la fa più. Mi sento come un pugno nello stomaco e urlo: “Time out!”

Finisco stesa a terra con le gambe sul pallone della ginnastica riabilitativa.
La titolare mi misura le pulsazioni. Rifiuto lo zucchero, anche perché prima di venire mi sono scofanata n. schiacciatine con la cipolla. Dicono che le ho sicuramente consumate tutte. La prossima volta solo mezzora di Zumba, d’accordo?
Annuisco arrossendo.

La doccia high tech occulta la mia vergogna.

A occhi bassi mi avvicino al desk dove mi iscrivo e firmo la liberatoria, in attesa della visita medica di legge. Sul volto della titolare mi sembra di vedere un’ombra di sollievo.

Zumba, a noi! Non mollo!

(sul sito della piscina dicono che a gennaio riapre…)

fonte foto 1

fonte foto 2

  1. Mammamsterdam
    Mammamsterdam10-15-2012

    Lo so, lo so, tocca divertirsi. Ma a me la musica latina fa troppo bleah, che ti devo dire? ci ho provato. Mi sa che comincio a usare l’ acquisto impulsivo del maschio alfa, un vogatore mai usato.

    • M di MS
      M di MS10-15-2012

      Ah, beh, allora siamo a posto! E’ per caso parcheggiato sotto un telo di fianco alla cyclette? 😀

      • Mammamsterdam
        Mammamsterdam10-16-2012

        no, sta tra i piedi in studio, prima in camera lo usavo come appundiabiti da rimettersi

  2. lucyinvacanzadaunavita
    lucyinvacanzadaunavita10-15-2012

    ahahahahah ma quanto mi fai ridere!!! io ho l’abbonamento in palestra, adoro il pilates e sono la più giovane in un nucleo di arzille sciure che tra un nipote da curare, una crociera in brasile, una puntatina alla casa al mare e a quella in montagna piazzano la loro attività ginnica. E devi vedere come sono assidue: martedì zumba – marcoledì pilates – giovedì power tone-venerdì pilates..
    Io ricomincio dopo mesi di pigrizia acuta e mi dico che no, non posso farmi battere dalle sciure. Attacco anche io con questo ritmo. Risultato? Mercoledì pilates e giovedì, al posto di powertone una bella scivolata sulla scala con piegamento del ginocchio….
    Ho temuto per menischi e legamenti vari, per ora l’allarme sembra rientrato, ma cavolo, oggi volevo provare dance….. e domani ci sarebbe zumba!!!

    • M di MS
      M di MS10-15-2012

      E quindi??? Pre-pensionata? Esodata?

  3. Franci Mumtrioska
    Franci Mumtrioska10-15-2012

    Non è che mi hai proprio, proprio convinto, eh?
    Appena finirò il trasloco e se sarò ancora viva, ci provo. Forse. :)

    • M di MS
      M di MS10-15-2012

      Lo Zumba va benissimo, è proprio divertente! Magari evita di fare una scorpacciata salutista come la mia 😉

  4. Marito
    Marito10-15-2012

    (Non commento mai…ma…) il bruciorino di stomaco di stasera era attribuito alle malvagie schiacciatine alla cipolla, sicuramente un complotto ligure. Ma invece che l’età o altro, non sarà forse stato fare Zumba DOPO avere mangiato il pugno allo stomaco? L’autostima è salva, ma quello che insegniamo ai bimbi (“non ti agitare così, stai digerendo!”) si vede che per noi adulti non vale…

  5. acasadiclara
    acasadiclara10-15-2012

    io che non ho mai ballato in vita mia, due anni fa mi sono data alla danza afro e mi è piaciuta un sacco, non ho perso nessuna lezione, mi sono trascinata nella pioggia, nel freddo e nella neve pur di arrivare a lezione. poi mi sono frantumata i talloni e sono tonata alla piscina. beh ci ho provato, ma mi manca tantissimo. ti capisco. quest’anno ancora piscina ma sono già annoiata. alllora ho scelto acquagym deep (dove non si tocca) così almeno le vegliarde che non sanno nuotare non si avvicinano nemmeno. vabbè mi tocca galleggiare come giumbolo mentre sogno il ritmo delle danze africane.

    • M di MS
      M di MS10-16-2012

      Giumbolo!!! Ah ah ah!!!

  6. yenibelqis
    yenibelqis10-15-2012

    No, la zumba non ce la posso fare. Io mi sa che andrò di yoga quest’anno. Non dimagrirò, ma magari la schiena ne trarrà beneficio. Dovevo fare la lezione di prova oggi, ma già ho rimandato. Voglia di fitness saltami addosso.

    • M di MS
      M di MS10-16-2012

      Un po’ vi invidio voi che state bene senza la ginnasticave non vi sentite in colpa. Io invece sempre parecchi sensi di colpa.

      • Mammamsterdam
        Mammamsterdam10-16-2012

        Capisci a mmè, forse non siamo milanesi (leggi anche il post di Elasti sulle domeniche in pigiama)

  7. Margherita
    Margherita10-16-2012

    Io sono partita con il power yoga, che sarebbe uno yoga più.. come dire ‘dinamico’. Quello più contemplativo comportava il rischio quasi certezza che mi addormentassi dopo qualche minuto. Nella lezione di power invece mi addormento solo alla fine quando si fa il rilassamento. Mi sveglio quando l’istruttore riaccende la luce.. sigh.
    In più l’istruttore è bellissimo.. il che non guasta

    • M di MS
      M di MS10-16-2012

      Non guasta affatto! Così avete uno stimolo per fare bene gli esercizi 😉

      • Mammamsterdam
        Mammamsterdam10-16-2012

        e ho lasciato perdere yoga perchè svegliarmi dopo il rilassamento andrebbe contemplato dalla convenzione di Ginevra

        • M di MS
          M di MS10-16-2012

          Sei senza speranza!!!

  8. mcomemamma
    mcomemamma10-16-2012

    Ogni volta che ti leggo mi fai sdraiare dal ridere!!! Il pilates l’ho provato quest’estate ma è troppo tranquillo per i miei canoni…io mi rilasso se mi scarico! forse lo zumba potrebbe fare al caso mio!
    P.S: la De Rossi così magra non mi piace proprio, sembra più vecchia!

    • M di MS
      M di MS10-16-2012

      Purtroppo la ciccia toglie le rughe. Poi se dimagrisci…non si puo’ avere tutto.

  9. Silvia - Le cose di ogni giorno
    Silvia - Le cose di ogni giorno10-16-2012

    Io faccio un’ora di ginanstica nella palestrina del mio paese… facciamo un po’ di tutto: aerobica, qualche coreografia, stretching e addominali. Siamo una decina di mamme più o meno giovani e ci facciamo un sacco di risate :-)

  10. Mammamsterdam
    Mammamsterdam10-16-2012

    Il preparato H mi dicono p[er le rughe sia una mano santa, specie quelle da dimagrimento

    • M di MS
      M di MS10-16-2012

      Ti prego!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!! 😀

  11. supermambanana
    supermambanana10-16-2012

    siii zumba forever! sono due anni che ci vado e mi diverto un casino – subito dopo la lezione di yoga, chiara, e con la stessa maestra, perche’ noi siamo VERAMENTE alternativi! ci alziamo dal tappetino ascetico, ci mettiamo le scarpette e diamo giu’ di cumbia! (solo che da noi dura un’ora, cheaters!)

  12. piattinicinesi
    piattinicinesi10-16-2012

    io faccio tutto, mi iscrivo a tutto, poi salto le lezioni, ci vado quando mi pare. per quanto trovi una cosa divertente non è mai abbastanza divertente da farmi muovere da casa col sorriso. l’unica soluzione è stare dietro ad una “maestra” gentile ma severissima. ne ho trovata una, la seguo, la venero e sono a posto.

  13. Lorenza
    Lorenza10-19-2012

    Ecco, appunto, son passata di qua cercando lumi sullo zumba. :) rido per il resto della giornata

    • M di MS
      M di MS10-19-2012

      Mi fa piacere! Leggendo il tuo ultimo post mi viene voglia di dirti: “Sorridiiii!”.

Cosa ne pensi?