Fantastici 4. Risolvere ogni cosa.

Fantastici 4. Risolvere ogni cosa.

Finora il problema non me lo ero posto in questi termini, ma suona più o meno così.

DATI

Bambina di circa 4 anni dalla personalità esplosiva, egocentrica, estrosa e timida, simpatica e antipatica, forte e frignona, prepotente e paurosa di sbagliare, mammona, gelosa e competitiva nei confronti del fratello maggiore.

AMBIENTE

Mamma estrosa e piaciona, personalità forte/ingombrante, temperamento da leader.

Padre autorevole e normativo, performante in tutto quello che fa, supercervellone, sportivo e simpatico.

Fratello empatico, creativo, simpatica canaglia, dotato per sport e disegno/costruzioni.

Ora.

In una famiglia così che spazio ti ritagli?

Prendi a riferimento la tua mamma che fa la superdonna, non mette mai i tacchi e ha sempre la risposta pronta?

Cerchi una sponda edipica nel papà che però non te ne fa passare nemmeno una e forse la mamma incavolata nera è meglio?

Ti relazioni con un fratello che oltretutto è bravissimo e gli basta uno sguardo per intendersi con mamma e papà?

Mah! Forse l’unico ruolo che resta scoperto è l’intelligente e furbissima rompicoglioni. Che tra l’altro gode di una visibilità quasi costante, soprattutto se c’è la mamma nei paraggi.

Meditavo su tutto ciò quando per caso mi è capitato in mano uno di quei fumetti Marvel per cui Marito va pazzo. Non credevo che I Fantastici Quattro potessero trasformarsi in una seduta di psicanalisi. Come forse sapete, Mr. Fantastic, il capo del gruppo e scienziato ultrageniale, è sposato con la Donna Invisibile, quella che ogni tanto sparisce. Forse però non sapete che hanno due figli: un maschio più grandicello, Franklin, e una bambina, Val. Che guarda caso è la bambina con i codini biondi più intelligente dell’universo.

Insomma, quanto sopra potevo anche sintetizzarlo così.

Clicca per ingrandire(clicca l’immagine per ingrandire)

Però c’è da lavorare, perchè la famiglia dei sogni la vorremmo tutti così:

  1. Silvia gc
    Silvia gc02-28-2012

    Guarda, se lavi i piatti in tutina azzurra attillata, siete voi!
    La sociologia della Marvel ha risvolti inaspettati…

  2. la Lu
    la Lu02-29-2012

    Post spassoso (e anche ansiogeno). Paura io, che sono ingombrante..:-)
    NB: i fumetti sono grandi testi filosofici, prendi mafalda

  3. valewanda
    valewanda03-03-2012

    diciamo che questo “trovare spazio” mi ha fatto molto riflettere sui miei tre di figli. Il grande veloce e intuitivo e di grande memoria, uno dei gemelli indipendente, autonomo e furbo, il terzo, ahimè, un bonaccione, che soccombe e fa fatica. E io a tratti con la lacrimuccia e a tratti esaurita e troppo severa :-(. Baci

    • M di Ms
      M di Ms03-03-2012

      Con ognuno bisogna trovare la chiave e non e’ facile! Se poi una ha la figlia femmina ha pure la responsabilita’ di essere un esemoio. Ahi ahi ahi!

Cosa ne pensi?