Cosa è successo quest’anno?

Cosa è successo quest’anno?

Buon 2013 a tutti!

Il tempo scorre via veloce e mi ritrovo a riflettere su cosa sia diventato questo blog, oggi che i miei figli stanno crescendo e i miei interessi sono più ampi.
Mano a mano che questo spazio ha perso il proprio anonimato iniziale, anche gli argomenti sono diventati meno personali, o meglio, meno “sensibili”. Purtroppo la privacy ha acquistato un valore, per quanto difficile da difendere, anche perché mi diverte molto scrivere di me.
Managerdimestessa continua ad essere un blog senza piano editoriale, senza fini ultimi, ma di certo un’identità se l’è data: la mia, quella di una persona che non si prende troppo sul serio e affronta la vita con verve e ironia.

Per questo sento la necessità di fare il punto sul mio 2012 e prendo lo spunto da Linda per presentarvi una selezione di post che secondo me valgono la pena di essere ricordati.

– A gennaio vi ho raccontato la mia esperienza di crociera su una nave Costa

– A febbraio ho fatto l’inviata speciale a Sanremo!

– A marzo mi sono…Lost in Translation

– Ad aprile la bella esperienza di conoscere le mamme dei nostri atleti olimpici

– Maggio e i dubbi sui figli preferiti

– A giugno il post più letto dell’anno e questo la dice lunga…Fare la blogger è un lavoro?

– A luglio tutti in vacanza nel posto più lontano della realtà, quello con i pensionati

– Ad agosto si parla di Genova per noi … milanesi

– A settembre mammetta romanticona

– Ad ottobre inizia la fenomenologia della Mamma Blogger, ma anche della Fashion  Blogger Quarantenne…Non so cosa scegliere, fate voi!

– Novembre e il valore della moda per le bambine

– Dicembre con i 10 regali da cui non potete sfuggire, anche se grazie a questo post invece ho ritrovato un’amica persa da vent’anni!

Colgo anche l’occasione per ringraziare tutte le mie lettrici, ma in particolare le mie cinque top commenters che sono Mammamsterdam, Lucy, la Lu, Miriam (tu sai chi sei) e Sara. Menzione speciale a Polly che mi manda un sacco di lettori anche se mi legge in silenzio.

Buona lettura!

  1. lucyinvacanzadaunavita
    lucyinvacanzadaunavita01-14-2013

    ma grazie!!! e guardando i tuoi 12 mesi di post dico che non me ne sono perso uno!! buon 2013 :)

    • M di MS
      M di MS01-14-2013

      Grazie a te Lucy e buon anno!

  2. mcomemamma
    mcomemamma01-14-2013

    Anche io senza saperlo ho scritto un post simile! :)
    …però ero curiosa di sapere se per Natale avevi ricevuto almeno uno di quei libri…io purtoppo, come previsto, non ne ho ricevuto neanche uno! ;(

    • M di MS
      M di MS01-14-2013

      Ehi, ma leggo che hai “solo” 30 anni? Che lettrici giovani che ho! :-)

  3. la Lu
    la Lu01-14-2013

    E credi di cavartela così? Io voglio la birkin-quella-che-pesa
    <3

    • M di MS
      M di MS01-14-2013

      Dai, facciamo una bella web petizione per la Lucia che vuole la it bag! Su di te che sei altissima ci può stare, dai.

  4. Mammamsterdam
    Mammamsterdam01-14-2013

    Sono la tua top commenter? Non ci posso credere. Logorroica (ma si sapeva :-))

    • M di MS
      M di MS01-14-2013

      Veramente è stata una sorpresa anche per me. Comunque sono orgogliosa delle mie top commenters: nomi di peso :-) Voglio dire: blog nicchione ma con community altamente qualificata!

  5. Miriam
    Miriam01-15-2013

    Buon 2013 a te! Mi hai tenuto felicemente compagnia nel 2012…
    Miriam! :-)

  6. monica mimangiolallergia
    monica mimangiolallergia01-21-2013

    “A che età la gente smette di guardare i bambini in quel modo? Sette/otto anni? La mamma di un bebé è sempre accolta con simpatia, quella di un bambino più grande non sempre, anzi l’attenzione è in genere commisurata al livello di casino fatto dal figlio in un luogo pubblico!

    Il tempo è passato ed io sono cambiata. Ciò nonostante non posso evitare di rimpiangere certi momenti: quel passeggino spinto nello stesso tragitto casa-panettiere tutte le mattine, il biberon tiepido bevuto sulle mie ginocchia, i giochi sul tappetone, le ore a guardarci negli occhi e riempirci di baci.” Potrei averle scritte io quelle parole 😉
    E vuoi mettere la pancia? Ricordo ancora quando io, con figlia e un’amica incinta con figlio, ho chiesto alla cassiera all’ingresso di Palazzo Reale per visitare la mostra di Dalì di poter entrare entrare, lasciandoci alle spalle una fila che arrivava quasi davanti al Duomo! Altri tempi… Buon annoooooooooo

Cosa ne pensi?