Balocchi e profumi

This is the default teaser text option. You can remove or edit this text under your "General Settings" tab. This can also be overwritten on a page by page basis.

Balocchi e profumi

Da ragazza, gli acquisti con mia mamma sono sempre stati un dovere, non ci sono mai piaciute le stesse cose e voleva decidere tutto lei. Siamo due universi paralleli. Non sono abituata a fare shopping con un’altra persona, ho sempre le idee chiare, vado dove so di trovare quello che mi serve. Io shoppo da sola.

Ma da 4 anni a questa parte c’è una novità. Una fashion victim in età asilo che mi ha cambiato la vita.
Lo ammetto: andare in giro con mia figlia a fare shopping è troppo divertente.
Sono quei momenti in cui capisco che tra mamma e figlia si possono condividere gli entusiasmi per le stesse cose, ci si può divertire tra ragazze, ci si capisce con uno sguardo. Anche se lei è ancora così piccola.

Però, c’è un però.

L’altro giorno usciamo per comprare un paio di calze.
Entriamo da Zara.
Urla di gioia incontenibile nel reparto bambine. Quasi mi vergognavo.
“Mamma, le gonnelline! Mamma, le mutandine colorate. Mamma, le ballerine e gli stivaletti!”
“Calma, gioia, siamo qui per i collant.”
“Mamma, ti prego! Ti P-R-E-G-O!”
“No, non c’è quello che cerchiamo. Proviamo nell’altro negozio”.
“Buaaaa!” la bambina si dispera. La trascino via per un braccio.

A fianco c’è Oviesse. “Sti cavolo di collant rosa trasparente ce li avranno o no?” si chiede la mamma pratica.

Nel negozio musica a palla. Lei inizia a ballare scatenata e sghignazzante, dal pianto al riso dal riso al pianto.
Scende la grande scala, guardandosi nello specchio e facendo le mosse. Le dico scherzando ma non troppo: “Smettila o ci vedrai il diavolo!”.

E lei: “Non sono io che mi guardo allo specchio, è lui che guarda me!”.
Resto in silenzio, non so che dire.
Mentre faccio la coda alla cassa, lei si scatena toccando tutte le collane e braccialetti che può: “Mamma, troppo carini!”

La moda per bambine è una tentazione unica. Persino un monolite tradizionale come me (come dicevo sono snobbona e démodé) a stento resiste alla tentazione di certi acquisti e – lo confesso – ho comprato le mutande con su Paperina e i Barbapapà.

Mia figlia è quello che si definisce una bambina appariscente, le sta bene tutto. E’ durissima non dirle come sei bella, come stai bene. E’ l’amore di mamma e papà, come facciamo a trattenerci? Eppure sembra forse l’unica soluzione di fronte a questa vanità smodata.
Per lei vado sul pratico e mi sono trattenuta dal fare troppi acquisti, ma in compenso ho ricevuto vagonate di abitini semplicemente meravigliosi che le stanno da dio. Non abbiamo molte occasioni per metterli, ma quando capita lei è troppo felice. Fa la ruota con la gonna, dice che è ballerina, sembra così appagata!
Per non parlare del negozio Disney: se ci andiamo si mette di fronte allo specchio parlante e quando inizia a vedere le immagini del film di Cenerentola spalanca la bocca, gli occhi sbarrati in un’espressione di meraviglia, e poi esplode in un sorriso di felicità, la felicità pura dei bambini.

Vi rendete conto? Nel tempi del marketing worldwide delle principesse stereotipate mia figlia così si sente felice, se stessa.

Mia figlia è una velina.

Ora. Calmiamoci un attimo.

Fino a un anno e mezzo fa io la tenevo a bada. Vestiti semplici, unisex, riciclo tute del fratello. Poi la maestra mi ha detto chiaramente che la bambina ne soffriva e voleva essere un po’ come le amichette. Anzi, mi ha detto che alcuni problemi di comportamento potevano essere legati alla ricerca del sé, ricerca che passa anche attraverso l’abbigliamento.
Allora ho ceduto un po’ e ho scoperto che mia figlia non c’entra niente con la bambina modesta che ero io, forse anche perché ai miei tempi le mamme ti vestivano classica, con la gonnellina scozzese. Non c’era tutta questa offerta.
Eppure tutti i giorni la guardo felice, elegante, femminile. Da un lato sono semplicemente innamorata di lei (pure se litighiamo spesso), dall’altro mi chiedo se non sia sbagliato incoraggiare certi atteggiamenti narcisisti. Temo che questo dubbio mi tormenterà anche nei prossimi anni.

Ma sono proattiva.
Guardiamo le Olimpiadi e cerco di trasmetterle idee e valori positivi sulla figura femminile: “Guarda, queste sono le donne più veloci del mondo”. “Mamma, sono anche le più brutte!”. Cioè: a 4 anni.
Poi guardiamo una vetrina e le indico delle ballerine proprio carine, per me. E lei: “Mamma, mi dispiace, ma a me piacciono i tacchi”. Pensate che quando le indosso mi dice che ho le scarpe con i tacchi bassi!!!

I trucchi.
La mattina mi guarda e vuole sapere a cosa serve questo a cosa serve quello.

“Mamma, mi trucchi?”

“NO!!! Sei bella così, io invece sono vecchia e brutta (si fa per dire) e devo truccarmi”.

“Mamma, come sei bella truccata. Anche se ti dovresti pettinare un po’ meglio”.

Vi rendete conto? Questa bambina non mi guarda, MI SCRUTA! Vi prego: ditemi che è normale!

Secondo voi dovrei cambiare stile? Mi hanno detto che una volta lo shopping mamma-figlia poteva avere degli esiti drammatici…

Balocchi e Profumi

Tutta sfolgorante e’ la vetrina
piena di balocchi e profumi
entra con la mamma la bambina
tra lo sfolgorio di quei lumi
comanda signora
Cipria colonia e Coty
Mamma
mormora la bambina
mentre pieni di pianto ha gli occhi
per la tua piccolina
non compri mai balocchi
Mamma tu compri soltanto
i profumi per te
Ella nel salotto profumato
ricco di cuscini di seta
porge il labbro tumido al peccato
mentre la bambina indiscreta
dischiude quel nido
pieno d’odor di Coty…
Mamma
mormora la bambina
mentre pieni
di pianto ha gli occhi
per la tua piccolina
non compri mai balocchi
Mamma tu compri soltanto
i profumi per te
Esile agonizza la bambina
or la mamma non e’ piu’ ingrata
corre a vuotar tutta la vetrina
per la sua figliuola malata
amore mio bello
ecco i balocchi per te
Grazie
mormora la bambina
vuole toccare quei balocchi
ma il capo gia’ reclina
e gia’ socchiude gli occhi
piange la mamma pentita
stringendola al cuor
Mamma senza la sua bambina
il capo suo reclina
triste su quei balocchi
piange la mamma pentita
stringendoli al cuor

(se vi immedesimate pensate solo che questa canzone me la cantava sempre mia mamma da piccola e poi non mi ha nemmeno pagato lo psicologo)

  1. Jolanda
    Jolanda11-07-2012

    Benvenuta nel club! :-) La mia ha cercato di iscrivermi a “Ma come ti vesti?”. Per fortuna l’ho fermata in tempo…

    • M di MS
      M di MS11-07-2012

      Ma è lei la Matilde che collabora con il blog di Carla Gozzi?!

  2. Libraia Virtuale
    Libraia Virtuale11-07-2012

    Io mi immedesimo nell’odor di Coty, perché la mia terza nonna (un’amica di mia nonna talmente amica che la chiamavo nonna) quando ho preso la patente mi ha fatto girare di profumeria in profumeria cercando i profumi di Coty. Ovviamente manco una commessa che sapesse dove trovare queste stranezze d’altri tempi!

  3. Miriam
    Miriam11-07-2012

    Come la oddddio quella canzone, me la cantava mia madre insieme a ‘mamma mia dammi cento lire’…
    Ma no è normale, il mio maschietto mi scruta uguale! Mi dice di non fare la fighetta con gli stivali nuovi (io non li portavo mai, ma poi ne ho trovato un paio giusto giusto per me, con dei laccetti incrociati sul dietro…).
    Al contrario ogni tanto mi trovo a dover difendere le sue scelte controcorrente, la passione per gli anelli e le collanine. A scuola, tanto hanno fatto, che gli anelli non li mette più.
    Comunque a fare “compere” -eh, sono snobbona pure io- vado da sola. Scegliamo ancora tutto noi, tranne piccole eccezioni; mi ero già accorta della sua voglia di colori e materiali costosi e così ho risolto il problema alla radice, acquisti su internet e qualche visita mirata nei soliti negozi.
    P.S.: Non dovrei dirlo ma ci siamo divertiti un sacco nel negozio Accessor… l’unico maschietto tra lustrini e pailettes! E lì l’acquisto di qualche anello unisex ci è scappato ! :-)

    • M di MS
      M di MS11-07-2012

      Ma sta canzone ne ha fatto di stragi psicologiche per più generazioni, vero?!
      Moralismo da due soldi.

      Comunque.
      Per me da Accesorize puoi comprare tutto. Io ancora oggi che Halloween è passato vado in giro con gli orecchini che ho comprato lì: una zucca arancione e un fantasmino con su scritto Boooo.
      Troppo cariiini! (cit. mia figlia)

      • Miriam
        Miriam11-08-2012

        Siccome lui non può portarli (gli orecchini vistosi) mi incitava a comprarne un paio a forma di Babbo Natale!! E io a dirgli che non sono una ragazzina… e lui a cercare di convincermi che mi sarebbero stati benissimo!
        Passa dai disegni con i bombardieri e i missili a queste chicche. Ma sono contenta che comunque riesca ad esprimere, almeno con noi, questo lato considerato femminile.
        Eh va beh i figli sono piezz e core… la,la,la…
        A proposito di canzoni “indimenticabili” , non linko la canzone di Merola, non voglio farvi del male… 😉

        • M di MS
          M di MS11-08-2012

          Quale? QUESTA???

          • Miriam
            Miriam11-09-2012

            :-) :-) :-)

  4. mammachetesta
    mammachetesta11-07-2012

    Siam messe tutte bene vedo!!
    Ida è uguale: vanitosa come duecento, sempre a pregarmi di truccarla, folle quando entra in un negozio di vestiti…per lei! Che se andiamo a far spese per me è una lagna insopportabile.
    Anche io smorzo, ma adoro vederla quando è tutta orgogliosa in un abitino nuovo ♥

    • M di MS
      M di MS11-07-2012

      Allora è normale???
      Dai, ditemi sta parola che così me la meno un po’ meno!

  5. Silvia - Le cose di ogni giorno
    Silvia - Le cose di ogni giorno11-07-2012

    Aiuto. In alcuni mi dico “meno male che ho due maschi” :-)

    • M di MS
      M di MS11-08-2012

      Come dico sempre: i maschi funzionano come un pc basato sul sistema 1010101010…

  6. mcomemamma
    mcomemamma11-07-2012

    Ma certo che é normale! le mie, entrambe femmine anche se più piccole della tua sono già sulla buona strada….e quando mi vestono un po meglio se ne accorgono subito!

    • M di MS
      M di MS11-08-2012

      Ecco, l’hai detto. E’ normale!!! Mi tranquillizzo.
      (no sai, noi donne liberate radical chic ci abbiamo i complessi)

  7. Eleonora
    Eleonora11-13-2012

    Cioè no parliamone. La piccoletta mi ha disegnato con i tacchi sospirando davanti alla sua opera “saresti così bella così!”. La grande mi chiede con tono di rimprovero “ma perchè tu non ti trucchi tutte le mattine?” Io mi sento sempre più tapinerrima, ma alla fine è così, siam donne e ci scrutiamo con tanto amore.
    E quando sono in tiro fanno una festa grandissima loro e io mi sento così soddisfatta :-)
    E’ un mondo di piccole donne…godiamocelo tutto

  8. Hermione
    Hermione11-15-2012

    Io a dire il vero mi sto chiedendo perchè non ho la tua bimba che adora i negozi…il mio appena entriamo urla, urla e urla…sono convinta sia stato educato dal padre per evitare che la mamma faccia troppo shopping!!!
    Però è maschio, e ancora piccino…
    Potrebbe ancora cambiare (spero!)

  9. mammamedico
    mammamedico11-19-2012

    metto i tacchi 2 volte all’anno ma i miei figli non apprezzano. il grande qualche tempo fa, a poco più di 2 anni, in un negozio di scarpe: “ma mamma, no chelle che poi cadi”; la piccola 2 anni e mezzo l’altro giorno: “mamma metti le cappe da ginnattica! fai toppo umoe con i tacchi”. almeno sono concordi!

Cosa ne pensi?