8 Consigli facili per sfruttare al massimo il tempo libero con i vostri figli
Immagine1

8 Consigli facili per sfruttare al massimo il tempo libero con i vostri figli

Conversazione tra genitori il lunedì mattina.

–        Cosa avete fatto nel week-end?

In linea di massima il fine settimana in tutte le famiglie è dedicato soprattutto al riposo, all’attività sportiva, alle commissioni. Quello che mi stupisce sempre è come visitare un museo, una fiera, andare ad un concerto, fare qualsiasi cosa che non sia chiudersi in un centro commerciale perché fuori fa freddo siano considerate stressanti da molti.

Intendiamoci, con un bambino di un anno in effetti può esserlo, ma poi i figli crescono. E crescono pure i genitori.

Io poi mi sento veramente a disagio con me stessa se lascio i miei figli di fronte alla tv per tre ore, cosa di cui loro naturalmente sarebbero entusiasti, quindi mi do sempre degli obiettivi minimi di fine settimana. C’è un altro aspetto infine: non vorrei che i miei figli considerassero lo shopping come principale forma di svago, rischio che tutti corriamo senza quasi rendercene conto.

Ho pensato perciò di lasciarvi una lista di consigli del tutto personali per aiutarvi a scegliere gli eventi a cui portare i vostri bambini (i miei hanno 5 e 6 anni), superando la naturale pigrizia da fine settimana:

1. Innanzitutto informatevi.

A Milano c’è veramente un’offerta notevole, ma anche nelle altre città. Per i milanesi la Bibbia del tempo libero è Radiomamma, ma ci sono anche i validi Milano per i Bambini e Vivimilano (nella versione cartacea del mercoledì ci sono sempre dei buoni sconto). Viaggiando un po’ per l’Italia ho avuto modo di vedere che esistono anche altri portali dello stesso genere, e si trovano facilmente (per es. Brindisi Bimbi e Genova per i Bambini ).

2. Cercate di interpretare creativamente gli interessi di vostro figlio per individuare un evento adatto a lui.

Se è un bambino che non riesce a stare fermo meglio scegliere qualcosa di più interattivo, se a scuola fanno poca educazione musicale o disegno forse potreste proporre proprio un laboratorio di questo tipo. Allo stesso modo un laboratorio di gioco-danza per un seienne potrebbe iniziare ad essere noioso.

3. Osate. Voglio dire, provateci.

Ad andare al Museo della vostra infanzia pure se magari sono vent’anni che non ci tornate o alla Galleria di quadri che organizza una visita per i bambini. Indossate quelle scarpe da jogging che non usate mai ed accompagnate vostro figlio in qualche avventura metropolitana o campestre. Ce la potete fare. E poi magari scoprite di divertirvi molto di più.

 4. Partecipare agli eventi non costa molto.

Ce ne sono moltissimi di gratuiti, solo che vanno cercati e prenotati in tempo. Potete fare un sacco di cose interessanti senza spendere un euro. Presentazioni di libri per bambini, laboratori sponsorizzati da associazioni o dal Comune, fiere dedicate al giocattolo, spettacoli di strada…

5. Inventatevi qualcosa da fare insieme.

Tornate indietro con la memoria alle vostre domeniche pomeriggio di bambini. Cosa vi piaceva fare? Cosa vi annoiava a morte? Condividete con i vostri figli qualcosa che vi appassiona e vi rende felici, forse riuscirete ad appassionare anche loro. Se fuori piove l’unica alternativa non è solo la tv: organizzate un torneo di Subbuteo, andate a nuotare in piscina. C’è il sole? Una bella camminata o biciclettata fino alla pasticceria preferita andrà benissimo e sarà l’occasione di una chiacchierata in santa pace. Guardare insieme i monumenti, le case più strane, la gente, rispondere alle domande, ridere, bighellonare.

6. Non pensate che quello che piace a voi a loro non interessi.

Ortochic
Per esempio l’altro giorno sono andata con i miei bambini ad una manifestazione dedicata al giardino, Ortochic. E’ stata l’occasione per vedere fiori e composizioni molto belle, alcune decisamente curiose e che li hanno fatti sorridere. Mi sono divertita io, si sono divertiti loro. 

7. Alzate il livello.

A che tipo di contenuti, idee, valori, attività desiderate che i vostri figli si accostino? I bambini assorbono sempre umori, parole, discorsi, anche se a noi talvolta possono sembrare assenti. Sapere che esistono mostre, concerti, fiere al di là di quelle che vengono proposte a scuola fa capire che la cultura e più in generale coltivare i propri interessi nel tempo libero dipende da noi, dalla nostra voglia di imparare, dal saper coltivare la curiosità, non è qualcosa che ci deve essere sempre proposto (e imposto) da altri.

 8. Fatevi furbi.

Secondo me è importante saper alternare le proposte “più difficili” allo svago più bambinesco. Per esempio, ai miei piace molto andare al museo a vedere i quadri ma poi quando usciamo li lascio una mezz’ora abbondante a gozzovigliare tra i videogiochi in vendita nel megastore lì accanto.

 

Spero che questo post vi sia utile ed anzi, gradirei molto che la lista si allungasse con i vostri consigli!

Del resto i bambini crescono più in fretta di quello che pensiamo ed è bello fare cose insieme a loro, prima che ci mandino in bianco per uscire soli con i loro amici!

  1. lucyinvacanzadaunavita
    lucyinvacanzadaunavita03-26-2013

    Post da condividere in pieno, anche se i miei figli sono più grandi. sai cosa mi piace di più? ALZARE IL LIVELLO. e non solo durante il week end. Sennò loro, che già per natura e per influenza del mondo in cui siamo, sono portati all’appiattimento, cersceranno realmente mononeuroni bravissimi a completare livelli di videogames, ma amorfi e inetti su tutto il resto… ciao!!

    • M di MS
      M di MS03-26-2013

      Certo, a volte è faticoso alzare il livello. Per es. quando lascio i figli ai nonni so già che l’asticella si abbasserà notevolmente e li lasceranno ore di fronte alla tv. Mi fa una rabbia…sono i loro nipoti, non hanno voglia di fare altro?

  2. acasadiclara
    acasadiclara03-26-2013

    come sai anche noi siamo così. dopo Pasqua andiamo addirittura al Politecnico a delle conferenze + laboratori per bambini (dai 7 anni in su, ti lascio il link semmai passi parola http://www.150.polimi.it/#focus-nautica ). Osare e alzare il livello, è anche la mia missione, proporre sempre cose diverse e di qualità, anche se all’unanimità sembra che non siano adatte per loro. e invece qualsiasi cosa se ben proposta ve bene per i bambini. anche i viaggi no? quando ho portato i miei figli al partenone o ai castelli della loira o al guggenheim di bilbao, mi hanno tutti guardato strano. vi ggggiuro che dopo hanno vinto un picnic, un gelato, tempo al parco giochi, e via dicendo. per dire: se vieni con me, ti faccio vedere qualcosa di bello (che mediamente quelli intorno a noi non vedranno mai, aggiungo certe volte per portare acqua al mio mulino) e dopo ci guadagni sempre qualcosa di buono.

    • M di MS
      M di MS03-26-2013

      Ottimo link! Cavoli, ci verrei subito ma forse per il mio 6enne è troppo presto!
      Ecco, offrire qualcosa che diversamente non potresti vedere è la chiave anche dei nostri amici con figli grandi. I genitori offrono il viaggione che loro non potrebbero fare con gli amici e si vivono insieme delle esperienze…ancora per qualche anno!

  3. Mammadesign
    Mammadesign03-26-2013

    C’e’ anche fiorentinisicresce, per Firenze. Ottimo sito, pure quello.
    E poi e’ un po’ vero che i figli imparano tanto dai genitori: una mamma e un papa’ attivi e interessati al mondo sono stimolanti; senza contare che l’andare in giro per la citta’, visitare mostre, vedere e conoscere cose, passare del tempo insieme di qualita’, fa bene a noi, a loro, e alla famiglia.

    • M di MS
      M di MS03-27-2013

      Dai, aspettiamo da te aggiornamenti sulla Svizzera. Dicono che a Zurigo ci sia molta vivacità artistica…

  4. elisabettapendola
    elisabettapendola04-04-2013

    ma quanto mi piaci!

    • M di MS
      M di MS04-05-2013

      Grazie! Ho appena data un’occhiata al tuo blog, non passi certo inosservata!

      • acasadiclara
        acasadiclara04-05-2013

        tra l’altro a giorni inizia la grande baraonda del fuorisalone. un’ottima occasione per visitare luoghi insoliti e fare esperienze originali!!!!

        • M di MS
          M di MS04-05-2013

          Non vedo l’ora!!!

      • elisabettapendola
        elisabettapendola04-05-2013

        sono ingombrante :)

Cosa ne pensi?